Ultima modifica: 31 maggio 2017
I.I.S. E. Majorana - A. Cascino > Docenti > Laboratorio Filosofico “Il giardino dei pensieri”

Laboratorio Filosofico “Il giardino dei pensieri”

Conclusioni del Laboratorio Filosofico “Il giardino dei pensieri”

Laboratorio Filosofico “Il giardino dei pensieri”. Percorso di Filosofia della narrazione.Scuole Ambasciatrici della P4Children/Community/Citizen: il Liceo Scientifico “Majorana-Cascino” e la Scuola Media Cascino di Piazza Armerina

Il 20 aprile si è concluso il Laboratorio filosofico “Il Giardino dei pensieri” progettato in rete tra l’I.C. “Falcone-Cascino”, il Liceo Scientifico “Majorana-Cascino” di Piazza Armerina e la Scuola Internazionale del “Centro di Ricerca per l’Indagine Filosofica” di Roma. Il percorso è stato condotto dalla Prof.ssa Alessandra Tigano, Formatore Nazionale in P4Children/Community/Citizen del CRIF. I dirigenti scolastici, Lidia Di Gangi e Roberto Ferrera, hanno apprezzato molto gli esiti formativi del percorso che ha permesso di sviluppare negli studenti coinvolti percorsi generativi di conoscenza sul proprio Sé emotivo e cognitivo, attraverso l’uso di pretesti-stimolo filosofici e l’esercizio della riflessione narrativa. I Dirigenti hanno accolto con entusiasmo l’inserimento delle comunità scolastiche da loro dirette – il Liceo Scientifico “Majorana-Cascino” e l’I.C. “Falcone-Cascino” – nell’elenco Nazionale delle Scuole che sperimentano il curriculum filosofico di Mattew Lipman. Il Presidente Nazionale del CRIF, prof. Alessandro Volpone, ha nominato le due Comunità scolastiche Scuole Ambasciatrici della Philosophy for Children/Community/Citizen con la seguente motivazione: “si ritiene particolarmente innovativa la sperimentazione della pratica filosofica di comunità in un contesto laboratoriale integrato e di rete che risponde alla promozione delle life skills individuate dalla Division of Philosophy dell’UNESCO, dall’ONU e dall’UNICEF. “Attraverso il laboratorio filosofico – spiegano i ragazzi della Scuola Media, classi III D e III L, abbiamo imparato a interrogare le domande, a dialogare e a capire meglio le nostre emozioni. Pensare al pensiero è davvero qualcosa di straordinario, ci ha permesso di viaggiare nella fantasia, costruire concetti e fare ricerche”.  “La novità assoluta – affermano gli studenti del liceo scientifico – è stata quella di aprire le porte della filosofia agli studenti della scuola media. Come studenti senior abbiamo partecipato alla realizzazione di questo percorso, in modalità peer to peer. Abbiamo avuto il ruolo di vivacizzare le sessioni filosofiche e di documentarle, contribuendo alla realizzazione di un interessante book filosofico, “Il Giardino dei Pensieri”. Chi avrà la curiosità di leggerlo avrà l’opportunità di iniziare un viaggio dentro la nostra mente e imparerà a conoscere i nostri pensieri e le nostre emozioni su alcuni dei temi filosofici affrontati nel corso delle sessioni: l’amore, la guerra, la nascita dei numeri come principio di ordine e disordine, il pensiero e la filosofia come meraviglia”. La prof.ssa Alessandra Tigano spiega: “l’innovazione pedagogica è stata quella di sperimentare il curriculum filosofico di Lipman attraverso un approccio narrativo che ha permesso agli studenti di filosofare e produrre scritture narrative di vario genere, poesie, metafore artistiche, lettere a Socrate, racconti, articoli di giornali, video-interviste. Il linguaggio filosofico è stato integrato con quello audiovisivo ed abbiamo potuto realizzare un tg filosofico, grazie alla preziosa collaborazione della Dott.ssa Ivana Lionti che ne ha curato la regia e il montaggio. Gli studenti hanno sperimentato il ruolo inclusivo e metacognitivo della filosofia perché si sono sentiti tutti autori e protagonisti degli incontri crescendo in verità e consapevolezza di Sé, sviluppando competenze critiche, logiche e riflessive. I docenti tutor del percorso – le prof.sse Giuseppina Napoli e Pinella Tigano – affermano: “i nostri studenti sono stati sedotti dalla meraviglia della filosofia che è stata capace di migliorare le abilità di ascolto e di dialogo degli studenti che così hanno imparato a conoscere meglio i propri pensieri e quelli dei compagni. Il dialogo filosofico, circolare e maieutico, ci ha dato l’opportunità di sperimentare un nuovo setting didattico che ha fatto emergere i vissuti autobiografici, emotivi, cognitivi e valoriali dei ragazzi, al di là delle logiche lineari e trasmissive dei saperi disciplinari e valutazioni che cercano di misurare in modo oggettivo le conoscenze”. I genitori hanno seguito con interesse tutto il percorso formativo e hanno partecipato numerosi alla presentazione del book filosofico, “Il giardino dei pensieri”, e del tgfilosofico (pubblicato sui siti delle scuole e su quello del CRIF), in occasione dell’incontro conclusivo che si è tenuto presso l’Auditorium della Scuola Media Cascino di Piazza Armerina.

 

 

 

 

Allegati