Ultima modifica: 31 gennaio 2018
I.I.S. E. Majorana - A. Cascino > Circolari > Convocazione dei consigli di classe – Scrutini 1° quadrimestre a.s. 2017/18

Convocazione dei consigli di classe – Scrutini 1° quadrimestre a.s. 2017/18

Modalità di svolgimento degli scrutini

Logo Stato

Istituto d’Istruzione Superiore “E. Majorana – A. Cascino”

http://www.itispiazza.gov.it/wp-content/uploads/2014/12/logo2-98x76.png
Piazza Sen. Marescalchi, n. 2 – 94015 Piazza Armerina
Tel. 0935/682016 – Fax 0935/682015 – e-mail: enis00700g@istruzione.it – pec: enis00700g@pec.istruzione.it
C.F. 80001140864 – Cod. Mecc. ENIS00700G – www.itispiazza.gov.it

Piazza Armerina 31/01/2017

 

Al Personale Docente
Al Personale ATA
LORO SEDI

 

Oggetto: Convocazione dei consigli di classe – Scrutini 1° quadrimestre a.s. 2017/18

In riferimento all’oggetto le SS.LL. sono convocate secondo il calendario già pubblicato per le operazioni di scrutinio che si svolgeranno secondo le modalità di seguito indicate.

 Inserimento delle proposte di voto (valutazioni quadrimestrali)

  • I docenti inseriranno le valutazioni quadrimestrali tramite il portale Argo Scrutinio WEB, al quale potranno accedere da qualunque postazione internet. I docenti che rilevassero problemi di accesso al portale potranno avvalersi della consulenza del Prof. Giancarlo Amorelli
  • Per le valutazioni insufficienti andrà inserito anche un giudizio contenente:

– le motivazioni dell’insufficienza;

– l’indicazione delle modalità di recupero del debito formativo proposte (corso di recupero / studio individuale).

  • Il software riporterà automaticamente il giudizio sia nel verbale che nelle lettere per le famiglie. Si raccomanda pertanto una puntuale compilazione del giudizio, in modo da consentire un considerevole risparmio di tempo in sede di scrutinio.

 Scadenziario:

l’inserimento delle valutazioni quadrimestrali e dei giudizi dovrà avvenire almeno un giorno prima della data dello scrutinio;

i coordinatori di classe e la presidenza esamineranno le votazioni ed i giudizi delle varie classi, al fine di identificare situazioni critiche da monitorare e/o eventuali anomalie nell’inserimento dei dati.

 

Modalità di svolgimento degli scrutini

Gli scrutini si terranno nei laboratori indicati nel calendario. Si raccomanda la massima puntualità nel rispettare gli orari di convocazione.

Per ogni classe vi saranno quattro fasi di lavoro:

la fase che precede lo scrutinio:

in questa fase i docenti provvederanno agli adempimenti preparatori (login alla pagina dei voti, verifica della completezza della documentazione, modifica di eventuali voti errati, ecc.);

la fase di scrutinio:

in questa fase devono tassativamente essere presenti tutti i docenti del Consiglio di Classe e ci si deve limitare alle sole attività deliberative (discussioni e decisioni sui vari casi); solo quando tutte le decisioni sono prese si può passare alle attività di verbalizzazione;

la fase successiva allo scrutinio:

in questa fase i soli docenti non impegnati nello scrutinio successivo rimarranno in aula per completare gli adempimenti tecnici necessari a generare la documentazione.

la firma del tabellone dei voti:

tutti i docenti firmeranno il “tabellone finale agli atti” il giorno dello scrutinio, prima di lasciare la scuola; il verbale dovrà invece essere firmato solo dal coordinatore di classe e dal Dirigente Scolastico

Onde evitare di dilungarsi eccessivamente sui voti di comportamento, suggerisco di approfondire la discussione dei soli voti proposti dai coordinatori di classe che appaiano manifestamente difformi dai criteri adottati dal Collegio dei Docenti.

Adempimenti dei coordinatori dei CdC

  • I coordinatori di classe inseriranno, almeno un giorno prima dello scrutinio anche le proposte dei voti di comportamento. I coordinatori sono invitati ad attenersi ai criteri di attribuzione del voto di comportamento deliberati dal Collegio dei Docenti e a consultare gli altri docenti della classe, al fine di acquisire preventivamente tutte le informazioni necessarie. Questo per evitare di dilungarsi eccessivamente sulla discussione di tali voti in sede di scrutinio. Qualora, in casi eccezionali, vengano deliberati voti di comportamento difformi dai criteri deliberati dal Collegio dei Docenti, nel verbale deve essere data ampia motivazione delle ragioni di tale difformità.
  • Il coordinatore di classe, provvederà a generare il verbale dello scrutinio. Nei verbali andranno indicati anche gli orari di inizio e fine scrutinio. È importante che gli orari sianoindicati con precisione (come da convocazione), onde evitare che dagli atti la stessa persona risulti erroneamente presente in due scrutini diversi alla stessa ora.

Il coordinatore di classe provvederà a convocare in via ufficiale (tramite la segreteria didattica) le famiglie degli alunni che hanno almeno tre insufficienze gravi e/o un voto di comportamento dovuto a reiterate scorrettezze.

 

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Lidia Di Gangi
(Firma autografa sostituita a mezzo stampa, ai sensi dell’art.3, comma 2, del D. Lgs n. 39/93)