Ultima modifica: 7 Maggio 2019
I.I.S. E. Majorana - A. Cascino > Circolari > CRITERI GENERALI PER LA VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO

CRITERI GENERALI PER LA VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO

Criteri per l’attribuzione del voto di condotta

Logo Stato

Istituto d’Istruzione Superiore “E. Majorana – A. Cascino”

Piazza Sen. Marescalchi, n. 2 – 94015 Piazza Armerina
Tel. 0935/682016 – Fax 0935/682015 – e-mail: enis00700g@istruzione.it – pec: enis00700g@pec.istruzione.it
C.F. 80001140864 – Cod. Mecc. ENIS00700G – www.itispiazza.gov.it

 

Al Personale Docente

 

Oggetto: CRITERI GENERALI PER LA VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO

Principi generali

Ai sensi dell’art. 7 del  DPR 122/2009 “la valutazione del comportamento degli alunni nelle scuole secondarie di primo e di secondo grado si propone di favorire l’acquisizione di una coscienza civile basata sulla consapevolezza che la libertà personale si realizza nell’adempimento dei propri doveri, nella conoscenza e nell’esercizio dei propri diritti, nel rispetto dei diritti altrui e delle regole che governano la convivenza civile in generale e la vita scolastica in particolare. Dette regole si ispirano ai principi di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998, n. 249 ed al DPR 235/2007.

Nella valutazione del comportamento i Consigli di classe si atterranno agli indicatori della presente griglia, ferma restando la libertà del Consiglio di classe di discostarsi dagli stessi in presenza di casistiche non esplicitamente disciplinate.

Griglia di valutazione per alunni a cui NON sono state irrogate sanzioni disciplinari tali da compromettere la valutazione sufficiente.

Indicatori

Descrittori

1.       Rispetto delle regole

Lo studente rispetta le regole condivise in classe, il regolamento scolastico, le strutture e il materiale della scuola

2.       Frequenza e puntualità

Lo studente frequenta con assiduità le attività didattiche nel pieno rispetto dell’orario scolastico.

(Non lascia registrare assenze strategiche, ingressi e uscite al di fuori della stretta necessità)

3.       Interesse e partecipazione

Lo studente dimostra disponibilità ad apprendere, interesse e partecipazione attiva e propositiva al dialogo educativo. Non disturba le attività didattiche e non ha fatto registrare richiami o note sul registro dai docenti

4.       Correttezza nelle relazioni

Lo studente è corretto  nelle relazioni interpersonali con adulti e coetanei. Dimostra disponibilità ad aiutare i compagni in difficoltà

5.       Responsabilità

Lo studente adempie ai propri doveri, impegnandosi con continuità nello studio e mostrando senso di responsabilità in tutte le attività scolastiche e formative (viaggi, stage, iniziative)

Attribuzione del voto di condotta

10

9

8

7

6

Valutazione piena  negli indicatori

1-2-3-4-5

Valutazione piena in almeno 4 indicatori

Valutazione piena in almeno 3 indicatori

Valutazione piena in almeno 2 indicatori

Valutazione piena in almeno 1 indicatore

Valutazione insufficiente del comportamento

La valutazione del comportamento potrà essere insufficiente solo in presenza di fatti di estrema gravità, se sussistono le condizioni previste dall’art. 7 c.2 del DPR 122/2009

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Lidia Di Gangi
(Firma autografa sostituita a mezzo stampa, ai sensi dell’art.3, comma 2, del D. Lgs n. 39/93)